Aurora e Grotte di ghiaccio Photo Workshops in Islanda 2016-2017

Aurora e Grotte di ghiaccio Photo Workshops in Islanda


Unisciti a noi per il formidabile Photo Workshop “Aurora e Grotte di ghiaccio” in cui vi porteremo a caccia della miglior luce tra i bellissimi paesaggi islandesi, i più paesaggi artici del mondo. Il tema del viaggio sarà il paesaggio invernale, le grotte di ghiaccio e la fotografia all’aurora boreale.


3990 USD

Sign Me Up!

I punti salient del Photo Workshop “Aurora e Grotte di ghiaccio” :

Caccia all’aurora boreale



Naturalmente, nessun viaggio invernale in Islanda sarebbe complete se non portaste a casa con voi le incredibile immagini dei giochi di luce nel cielo chiamati “Aurora Borealis”. Ie sorprendenti “Northern Lights” che impreziosiscono il cielo artico sono un fenomeno naturale causato dall’attività solare. La luce in arrivo tramite il vento solare, formata da atomi e particelle cariche di energia, si scontra con il campo geomagnetico terrestre creando questi spettacoli. Ci sono molti fattori che determinano la possibilità di ammirare le aurore e che ne aumenta di volta in volta le chance. Tra questi: cieli scuri, una stagione favorevole, buone condizioni meteo, avere tempo a disposizione e trovare la giusta location. Le Northern Lights sono uno degli spettacoli più incredibili che esistono in natura e questo ci manterrà con l’occhio vigile per tutta la durata del workshop, dato che vi vogliamo offrire le migliori occasioni per catturarla al meglio. Tempo permettendo quindi, l‘aurora boreale sarà visibile dalla fine di Agosto fino ad inizio Aprile.

Northern Lights in Iceland

Aurora over Glacier Lagoon in Iceland

Grotte di ghiaccio a Vatnajokull



Il Photo Workshop invernale include un’escursione alle grotte di ghiaccio, location unica dove ammirare un incredibile ambiente ghiacciato, frutto di millenni di interazione tra ghiaccio, neve e aria. Le forze della natura hanno creato queste forme permettendo a tutti coloro che vi si avventurano un’esperienza magnifica. L’acqua che proviene dalla superfice del ghiacciaio, scorre lungo i tunnel di ghiaccio o lungo il terreno attraverso il ghiacciaio e il passaggio di calore può essere sufficiente a creare delle cavità di aria al suo interno. La presenza di quest’ultima può determinare le varie forme e colori che si creano durante il passaggio dallo stato liquido in estate allo stato solido invernale, creando incredibili opportunità fotografiche. Alcune tra le grotte più spettacolari si trovano a Vatnajokull, dove vi saranno infinite possibilità per realizzare grandi scatti. Ricordiamoci anche che le grotte non sono un soggetto statico, si modificano infatti continuamente grazie al movimento del ghiacciaio. Si entra sempre con la massima cautela, accompagnati da una guida professionale. Quando sarete qui la guida sarà al vostro servizio con tutta la sua esperienza, cercando di addentrarsi il più possibile nel rifugio artico di Superman, a seconda delle condizioni.
Crystal Ice Cave in Iceland

Crystal Ice Caves in Vatnajokull

Jokulsarlon e la spiaggia dei ghiacci



Parecchie volte, durante il workshop, visiterete la bellissima laguna glaciale di Jokulsarlon, appartenente al vasto Vatnajokull National Park. La laguna è costellata da impressionanti icebergs di varie forme e dimensioni che giungono qui annualmente dal vicino ghiacciaio di Breidamerkurjokull per finire direttamente nel mare. Molti icebergs si trovano nella spiaggia sabbiosa, a stretto contatto con il mare. Il combinarsi di luce, sabbia scura, ghiaccio scintillante, possibilità di avere neve fresca durante il periodo invernale con i riflessi nel ghiaccio e nell’acqua, permettono ai fotografi di realizzare immagini incredibili. Un altro sogno si realizza, magari ammaliato ulteriormente dalla presenza di un’aurora boreale. Il mondo di ghiaccio di Jokuslarlon non a caso ha ispirato negli anni anche diversi produttori cinematografici, come ad esempio nei film di James Bond “Vivi e lascia morire” (Live and Let Die) o “Bersaglio mobile” (A View to a Kill). Anche i fans della serie televisiva “Il Trono di spade” (Game of Thrones) avranno notato che tutte le scene di “The Wall” nella prima serie, sono state registrata nella zona di Vatnajokull e al lago Myvatn, più a nord.
Sunset at Jokulsarlon

Sunset at Jokulsarlon glacier lagoon.

I nostri workshop “Aurora e Grotte di ghiaccio” presentano un itinerario flessibile per far si che I partecipanti possano cogliere il tutto al meglio secondo le condizioni meteo.

Date del tour

Giorno 1

Arrivo
Nel Vostro primo giorno in Islanda, arriverete all’aereoporto internazionale di Keflavik e da qui prenderete la navetta (bus) che vi porta velocemente verso il Vostro hotel nel centro di Reykjavik. Ci incontreremo alle ore 7pm alla reception e quindi usciremo per un delizioso pasto in un vicino ristorante. Sarà l’occasione per cominciare a conoscerci e presenteremo il programma del nostro viaggio. Il pernottamento è appunto previsto nell’hotel di Reykjavik.
The Sun Voyager

The Sun Voyager

Harpa concert hall in Reykjavik

Harpa concert hall in Reykjavik

Giorno 2

Seljalandsfoss , Skogafoss , Dyrholaey , Reynisfjara

Un autobus vi prenderà il mattino presto dal Vostro hotel, viaggeremo quindi a est lungo le scure spiagge della costa sud dell’Islanda. Lungo il tragitto dedicheremo del tempo per scattare a due delle più pittoresche cascate della nazione: Seljalandsfoss and Skogafoss.

Seljalandsfoss è una cascata lunga e stretta con un salto di ben 63 metri che offre in aggiunta la possibilità di una camminata per ammirarla di fronte a noi.

Con un salto di 60 metri e una larghezza di ben 25, Skogafoss è una delle cascate islandesi più alte e maggiormente spettacolari. Qui si potrà scattare anche dall’alto, in quanto vi è un percorso verso l'alto e più a monte, dove si possono avere delle vedute ulteriormente spettacolari. Durante le giornate di sole gli schizzi d’acqua che si propagano dalla cascata di Skogafoss daranno vita a degli affascinanti doppi arcobaleni.

A questo punto continueremo il nostro viaggio verso la spiaggia di Reynisfjara nei pressi del curioso villaggio di Vik, punto più meridionale dell’isola. Questa spiaggia, con il suo scenario drammatico, può essere uno dei migliori in Islanda e certamente tra i più bei scorci naturali per un fotografo. La zona è costellata di ciottoli neri e dalla riva vedrete le famose e imponenti colonne di basalto (Gardar). A breve distanza dalla riva si trovano i faraglioni di Reynisdrangar che dal mare si slanciano verso il cielo. Le onde qui sono sicuramente più forti di qualunque potreste trovare altrove in Islanda. Dopo un’intensa giornata tra fantastici scenari, ecco il meritato riposo che spenderemo proprio a Vik.

Skogafoss waterfall

Skogafoss waterfall

Dyrholaey

The arch Dyrholaey

Giorno 3

Parco Nazionale di Vatnajokull

La vasta area del Parco Nazionale di Vatnajokull offer alcuni dei più vari e spettacolari scenari naturali che troverete in Islanda, con il ghiacciaio di Vatnajokull nel suo cuore, il più grande ghiacciaio d’Europa per volume e il secondo per estensione. Questo parco ha davvero tutto!

Ci concentreremo quindi sulla parte meridionale e orientale del parco, giungendo fino ad ammirare interessanti cascate, come a Svartifoss, con le sue colonne di basalto scuro, e a Hundafoss (facenti parte di Skaktafell, già un parco naturale di per sé, poi incluso in quello più grande), imponenti ghiacciai e lingue di ghiaccio, le spiagge scure, magnifiche montagne, lagune ghiacciate quali Jokulsarlon e molto altro.

E come se questi scenari non fossero già sufficienti, terremo sempre l’attenzione all’erta verso l’aurora boreale. Scattare alle Northern Lights in questo ambiente indescrivibile è una vera avventura per un fotografo paesaggista. Nella stagione di questo workshop le luci sono molto morbide, permettendoci di catturare immagini uniche. In questa stagione dell’anno è anche possibile godere dei benefici della presenza della neve, che aggiunge senza dubbio un ulteriore grande tocco di bellezza alle vostre immagini.

Crystal Ice Cave

Crystal Ice Cave in Iceland

Northern Lights over Glacier Lagoon

Northern Lights over Glacier Lagoon

Giorno 4

Parco Nazionale di Vatnajokull
Avremo a disposizione tutta questa giornata per dedicarci ad esplorare le bellezze della laguna glaciale di Jokulsarlon nella parte est del Vatnajokull, fotografando i molteplici e scintillanti blocchi di ghiaccio nel loro fluttuare incessante verso l’oceano dopo aver sostato tra le scure sabbie della spiaggia. Potrete anche avere la fortuna di imbattervi nelle foche che spesso frequentano queste spiagge nel periodo invernale. Cominceremo la nostra escursione fotografica prima dell’alba allo scopo di catturare le primissime luci mentre si irradiano in modo magico tra i blocchi di ghiaccio. Potremo ammirare anche le altre lagune presenti nell’area, ne vale davvero la pena, come sarà diventente avventurarsi a fotografare tutti gli altri spot verso il ghiacciaio. La parte più spettacolare della giornata sarà, sicuramente, quando entreremo nella grotta di ghiaccio, dentro al ghiacciaio di Vatnajokull, tra sculture di ghiaccio dalle forme uniche e cavità di cristallo color blu-azzurro. Questo è un momento dove il tempo sembra congelarsi e dove ci sentiremo davvero piccoli ed in soggezione verso le creazioni della natura. Siate pronti con il vostro grandangolo perché questo sarà un momento che dovrete e vorrete catturare nel migliore dei modi, il risultato sarà unico e straordinario.
Ice Beach in Iceland

Ice Beach in Iceland

Jokulsarlon Glacier Lagoon

Jokulsarlon Glacier Lagoon in Iceland

Giorno 5

Parco Nazionale di Vatnajokull
Nel quinto giorno di questo “Winter Aurora Photo Workshop” ci si dirigerà più a est di Vatnajokull, per andare ad esplorare il magnifico Vestrahorn, montagna che si innalza maestosa per 454 metri sopra la spiaggia di lava della penisola di Stokksnes. Questa ripida montagna è molto interessante dal punto di vista geologico, grazie alle sue stratificazioni accumulate nei secoli. Inoltre disegni e forme molto interessanti, picchi scoscesi che si susseguono via via ed uno in particolare, il Brunnhorn, che si trova ad est e che si estende fino al mare. Tutto questo si traduce in un grande scenario fotografico, insieme con le possenti onde dell'Oceano Atlantico del Nord che ne bagnano le rive. Mentre procediamo sul nostro cammino saremo costantemente all’inseguimento e alla ricerca della miglior luce possibile. Alba e tramonto sono particolarmente indicati per fotografare il Vestrahorn e i suoi dintorni, in quanto offrono una perfetta esposizione di luce su questa epica montagna.
Ice Beach in Iceland

Ice Beach in Iceland

Ice Beach in Iceland

Ice Beach in Iceland

Giorno 6

Skaftafell, Vik
On this day you will spend your time photographing the wonderful landscape of the Skaftafell preservation area, at the southwestern part of Vatnajokull National Park. There is fine vegetation in the area but the largest attraction is probably Svartifoss waterfall. It is indeed one of my favorite falls to shoot, where the whiteness of the fall contrasts dramatically with dark hexagonal basalt columns and the sharp rocks at the base which bave broken from the columns. This scenery served as an inspiration for the columnar structure of Hallgrimskirkja church in Reykjavik, as well as the ceiling of the National Theater. Sculptor Richard Serra also drew upon the columns for his sculpture piece Milestones, situated in Videy, off the shores of Reykjavik. Another highly picturesque fall is then close by, the beautiful Hundafoss. The volcanic peaks of Kristinartindar form an impressive backdrop to the scenery and more glacier lagoons can be found in the area, as well as the iconic glacier outlet Svinafellsjokull, increasingly popular with glacier hikers.

Later you will get to shoot the fantastic scenery of the volcanic Reynisfjara beach as the sun is setting. This dramatic scenery, with Reynisdrangar protruding to the sky, the strong waves of the North Atlantic Ocean, its black sands and basalt column pyramid of Gardar, and its rich birdlife takes on an extra splendour with the last rays of the setting sun. Some of your most scenic photographs during the workshop are therefore likely to be shot at this very spot. You will then spend the night in the charming little village of Vik, the southernmost village of the Icelandic mainland.
Vestrahorn in Stokksnes

Vestrahorn in Stokksnes

Vestrahorn in Stokksnes

Vestrahorn in Stokksnes

Giorno 7

Geyser , Gullfoss, Thingvellir national park, Reykjavik

L’ultimo giorno di viaggio prima di lasciare l'Islanda può essere considerato il culmine di questa avventura. In questa giornata si andranno a conoscere tre delle più famose icone di Islanda, che insieme compongono il famoso Golden Circle: il Parco Nazionale di Thingvellir, la cascata di Gullfoss e l'area geotermica di Geysir nel Sud dell’Islanda. Se pensiamo alla natura, alla storia e al patrimonio culturale, Thingvellir è uno dei siti più importanti dell'Islanda. Designato Patrimonio Mondiale dell'Umanità dell'UNESCO, è stato sede della vecchia assemblea a cielo aperto “Althingi”, fondata nel 10 ° secolo, a cui oggi deve il proprio nome il parlamento islandese di Reykjavik, mantenendone le sue radici. Thingvellir è una Rift Valley, dove si incontrano le placche tettoniche del Nord Atlantico ed Eurasiatica, come dimostra l'impressionante gola Almannagja e dove si consiglia di spendere del tempo a fotografare la bellissima cascata Öxarárfoss. Thimgvellir non a caso è uno dei luoghi più fotogenici di tutta l'Islanda, consigliamo di spendere del tempo nell'anello di montagne che circondano la zona, al Thingvallavatn, il più grande lago d'Islanda, e alle sue isole. Molto popolare nella zona è anche la fotografia subacquea, come nelle limpide acque della fessura di Silfra, laddove si gettano del lago e dove i fotografi nuotando letteralmente nel bel mezzo dei continenti.

L’area geotermica delle sorgenti calde di Geysir ha dato il suo nome a qualsiaso altro geyser nel mondo. Mentre lo stesso Geysir è difficile da ammirare in eruzione, il vicino Strokkur è tutt’altro che tranquillo, sbuffando acqua sino ad un’altezza di 15-20 metri ogni 5 minuti. Altri geyser interessanti sono Smidur e Litli-Strokkur. Più a nord di trovano invece le fumarole (sorgenti calde che emanano vapori e gas) dove si possono altresì notare macchie di zolfo color giallo che sis ono cristallizzate nel vapore. Verso sud si trovano infine le pozze di fango. Durante i periodi di siccità si nota solo del vapore, altrimenti li si nota bollire. Non distante vi è una piscina naturale, dove è possibile entrare, ma i visitatori devono prestare attenzione alla delicatezza di questa zona. Nella zona vi sono anche una foresta e un museo degli alberi, entrambi meritano una visita. Infine potreste voler dare un’occhiata alla suggestiva chiesa in legno antico. Finally, you might want to check out the charming old wooden church. Questa coloratissima zona offre un’incredibile varietà e quindi ottime opportunità fotografiche.

Ultima, ma non meno importante, la fragorosa cascata Gullfoss, ampiamente considerata come la più bella del suo genere in tutta l'Islanda. Il suo nome si traduce infatti come “La cascata d’oro”. Si trova lungo il fiume del Hvita glacier nel sud del paese ed è caratterizzata da un salto di ben 32 metri in una stretta gola del fiume. Questa cascata è un sogno che diventa realtà per ogni fotografo naturalista. Potete persino avvicinarvi tanto da poter sentire i suoi spruzzi sul vostro viso. Dopo aver provato “i Tre Grandi” tra le attrazioni naturali islandesi, eccoci di ritorno a Reykjavik per passare la notte in hotel.

Aurora over black sand beach in Vik

Aurora over black sand beach in Vik

Gullfoss waterfall in Iceland

Gullfoss waterfall in Iceland

Giorno 8

Trasferimento all’aereoporto di Keflavik
In questo ultimo giorno il bus navetta vi porterà all’aereoporto internazionale di Keflavik per il volo finale che vi riporterà a casa, speriamo portando con voi ricordi bellissimi e immagini indimenticabili di questa avventura in Islanda.
Northern Lights over Reykjavik

Northern Lights over Reykjavik

Northern Lights over Reykjavik

Northern Lights over Reykjavik

2017/2018 Date

Check out our Testimonials.

Check Now!
Subscribe to our Newsletter to receive news and updates about our future photo tours
[contact-form-7 id="7132" title="Newsletter"]

Total Price : 3990 US $ per person double occupancy .
Single room supplement: 750$
Maximum Number of Participants : 14
Payment in Full: 60 days prior to the workshop starting date.

SIGN ME UP!
After you signup, we’ll send you a recommended camera gear and packing list. Please pay special attention to things that we say are absolutely required.
Included:
  • Two Professional photo guides.
  • Transportation in a spacious, comfortable bus offering ample room for you and your photography gear.
  • Accommodation in hotels and guesthouses. Rooms with private bathrooms.
  • All breakfasts. All lunches. Dinner on day 1 and 7
  • FlyBus tickets for transfer from and to Airport.
Not Included:
  • Flight tickets
  • Dinners from Day 2 to Day 6
  • Alcohol, snacks and beverages

Cancellation and Refund Policy

If you cancel and the Workshop is otherwise filled, we will refund you the full amount you have paid towards the tuition, minus a $150 service charge. If you cancel and the Workshop does not fill, then you will be refunded according to the following schedule, based on the full fee of the Workshop:

Greater than 60 days from the start date of the Workshop: full refund minus $150 fee.
45 days or more: 75% refund
30 days or more: 50% refund
Less than 30 days: no refund

Refunds will be paid by the same method that the original payment was made.
Refunds will be initiated within 72 hours of the time that the request is approved.

Disclaimer

The tour is always dependent on weather, as the Icelandic weather can indeed be highly unpredictable. Likewise, visits to ice caves are dependent on favorable conditions, and indeed the ice caves themselves are not permanent. When it comes to the Northern Lights, while they are most likely to be seen between September and April, there is no guarantee that they will appear at a given time. There is however always plenty to see and do if conditions do not favor any part of our original plan.

Photos taken during our Aurora and Ice Caves photography tours in Iceland